Acustica applicata e illuminotecnica

espandiAcustica applicata e illuminotecnica

Codice identificativo insegnamento: 091025
Programma sintetico: il corso integra due discipline diverse. L'acustica e l'illuminotecnica. Per quanto riguarda la prima si parte dai principi generali dell'acustica fisica e dalla definizione delle grandezze acustiche, per poi introdurre delle nozioni di psicoacustica. Dopo aver introdotto le misure acustiche e strumentazione relativa, si definiscono le sorgenti sonore, la loro potenza sonora e le emissioni degli impianti tecnici assimilabili a sorgenti. Si studia quindi la propagazione del suono negli ambienti aperti e l'acustica degli ambienti confinati, definendo leggi e parametri di prestazione e valutazione della qualità. Si introduce quindi il disturbo sonoro (rumore) definendo i criteri di valutazione del disturbo da rumore, sia in ambiente aperto che chiuso. Si analizza quindi, ai fine della protezione dal rumore, la trasmissione del suono attraverso le strutture e infine si procede alla determinazione e verifica dei requisiti acustici degli edifici e degli impianti. Per quanto riguarda l'illuminotecnica si parte dai principi generali che governano la radiazione elettromagnetica e la luce, per passate poi, attraverso la percezione visiva, alle grandezze fotometriche e alle sue modalità di misura. Viene quindi introdotta la colorimetria e relative metriche e parametri sintetici. Si passa poi alla definizione e rassegna delle tipologie di sorgerti e apparati illuminanti e delle loro prestazioni, per giungere alle tecniche di progettazione per l'illuminazione artificiale diurna e notturna. Si definiscono infine le metodiche per il calcolo del contributi naturale all'illuminamento diurno e quindi all'integrazione e ottimizzazione energetica tra luce diurna e luce artificiale.