nuovo conto termico 2.0
Il Conto Termico 2.0 è in vigore dal 31 Maggio 2016.

L'organismo che si occupa del Conto Termico è il GSE: Gestore dei Servizi Energetici S.p.A., società per azioni italiana, controllata dal Ministero dell'Economia e delle Finanze.

Soggetti ammessi: Soggetti Privati e Amministrazioni Pubbliche che operano in modo diretto o tramite ESCO.

Si tratta uno strumento incentivante per l'utilizzo di fonti rinnovabili e per la realizzazione di interventi mirati all'efficientamento energetico. Il contributo economico previsto dal decreto, a differenza delle detrazioni fiscali del 65% e 50%, che sono una riduzione delle imposte IRPEF e IRES, è accreditato direttamente sul conto corrente dal Gestore dei Servizi Energetici.

Per tale motivo questo incentivo non presuppone che l’utente finale abbia un valore di imposta IRPEF derivante dalla dichiarazione dei redditi dal quale detrarre le spese sostenute.

L'esempio per le pompe di calore elettriche

In questa particolare applicazione del Conto Termico 2.0, l'incentivo è riconosciuto in seguito alla sostituzione totale dell'impianto di climatizzazione con impianto di potenza termica equivalente utilizzante pompa di calore elettrica.

Il valore dell'incentivo non è correlato alla spesa sostenuta per la sostituzione del vecchio impianto ma dipende dal tipo di pompa di calore, dalla capacità nominale in riscaldamento, dal COP e dalla località climatica di installazione.

Per tale motivo, acquistando un impianto a pompa di calore LG, dotato dei COP fra i più alti del mercato, non solo si avrà la garanzia di un ampio risparmio energetico per la climatizzazione ma si godrà al contempo di un maggiore incentivo economico per l'acquisto.

Metodo di calcolo

Contributo annuo dell'incentivo: Ia TOT = Ei • Ci [€/anno]

Energia Termica incentivata: Ei = Qu • (1-1/COP) [kWht/anno]

Calore totale prodotto dall’impianto Qu = Pn • Quf [kWht]

con Pn potenza termica nominale in riscaldamento.

Incentivo totale: I TOT = Ia TOT • (numero di anni incentivati) [€]

Quf è il coefficiente di utilizzo dipendente dalla zona climatica ricavato da tabella [h/anno]

Zona Climatica

Coefficienti di valorizzazione dell’energia termica prodotta [€/kWht]
(caso di esempio VRF aria / aria)

Coefficienti

L'incentivo totale viene erogato in 2 o 5 anni a seconda che la capacità termica dell'impianto sia inferiore o superiore ai 35 kW termici in riscaldamento. Nel casoil valore dell'incentivo totale fosse minore o uguale a 5.000 € esso verrà erogato in una sola rata.
In ogni caso l'incentivo è limitato ad un massimo del 65% del costo totale dell'investimento, manodopera e tasse incluse. Non esiste alcuna cifra massima che limita l'incentivo ottenibile.

Accesso all'incentivo

Il soggetto responsabile, può fare richiesta attraverso operativa tramite l’applicativo informatico Portaltermico, entro 60 giorni dalla data di conclusione dell’intervento, compilando e inviando la documentazione necessaria.

Calcolo dell'ammontare dell'incentivo per le pompe di calore elettriche

Per quanto il tool di seguito sia affidabile, il risultato deve essere puramente indicativo.
L'effettivo ammontare dei contributi sarà definito dal GSE a seguito di quanto riportato nella domanda di contributo, da inviare utilizzando il portale GSE "PortalTermico".

Compila i campi in verde selezionando i dati dal menù a tendina o digitando nelle celle per calcolare l'incentivo annuo e totale.
I dati da inserire si riferiscono al funzionamento della pompa di calore in modalità riscaldamento.

blank

Reset Calcolatore

Ricorda che l'ammontare dell'incentivo non può superare il 65% del costo totale dell'investimento, manodopera e tasse incluse!

Link utili

GSE - Conto termico 2.0 Pagina ufficiale

Portaltermico